News

Volti, sguardi ed emozioni

Volti, sguardi ed emozioni

Cari amici della maratonina città di Udine, sono passati ormai un po’ di giorni dalla 15° edizione. Ma ancora non si spegne l’entusiasmo per le emozioni che anche quest’anno tutti hanno potuto vivere. Per tutti gli atleti, che nella due giorni di eventi hanno calcato le strade cittadine; per tutti gli spettatori, che hanno potuto applaudire le loro gesta; per tutti gli organizzatori della asd Maratonina Udinese e per tutti i volontari, sono stati momenti indimenticabili.

Momenti ed istanti, colti dalle moltissime macchine fotografiche presenti, per immortalare i volti e gli sguardi della 15° Maratonina di Udine in immagini. Ne abbiamo raccolte un po’, e così ora le condividiamo con tutti. Con chi c’era, con la speranza di rivederlo ancora per l’edizione 2015, e con chi non c’era sperando di trasmettere per immagini le emozioni dell’edizione 2014.
Le foto, sono in alta definizione, visionabili e scaricabili. Il tutto gratuitamente. Vi basterà cliccare sull’icona g+ sul banner in alto, accanto alle icone di facebook e twitter. In alternativa, ecco il link a cui dovete collegarvi: Google+ – Foto 15° Maratonina di Udine

Se gli scorsi 20 e 21 settembre, eravate anche voi a Udine. Se avete fermato un volto od uno sguardo, in immagine. Se volete condividere con tutti ciò che avete fotografato. Potete inviarci le vostre istantanee a info@maratoninadiudine.it, le vostre immagini entreranno a far parte dell’album della 15° Maratonina della citta di UDINE.

La Maratonina 2014 su RAI SPORT1

La Maratonina di Udine 2014 sarà in onda su RAI SPORT1 venerdì 10 ottobre dalle 14.00 alle 14.30 e domenica 12 ottobre dalle 15.30 alle 16.
La sintesi sarà visibile sia su Rai Sport satellite, Rai Sport + digitale terrestre che sul sito www.raisport.rai.it
La programmazione potrebbe subire delle variazioni; consigliamo di consultare il palinsesto di Rai Sport sul sito Rai.it Guida Programmi.
Buona visione!

Maratonina 2014 successo per la nazionale italiana e la prima volta di Pertile a Udine

Maratonina 2014 successo per la nazionale italiana e la prima volta di Pertile a Udine

Successo di pubblico e di partecipazione per l’edizione numero 15 della ‘Maratonina di Udine’. La manifestazione si è sviluppata su due giornate, sabato 20 e domenica 21 settembre. Se il sabato è stato dedicato alla maggior parte degli eventi collaterali, la domenica ha visto scendere in pista i ‘big’ della corsa, con una vittoria tutta italiana – per la prima volta – sia nella classe maschile che in quella femminile, grazie ai successi di Ruggero Pertile e Laila Soufyane.

Il sabato è stato dedicato ai giovani e alle famiglie. Il programma ha confermato la sua bontà, con una grande partecipazione sia nelle gare mattutine dedicate alle scuole sia nel pomeriggio. Il centro di Udine si è animato fin da prima mattina grazie alla staffetta organizzata per le scuole medie inferiori e superiori, con le gare divise per squadre maschili, femminili e miste. 150 i ragazzi partecipanti, che hanno gareggiato sul percorso di poco più di 1.000 metri, dandosi il cambio di testimone con un “5” davanti ai giudici della Federazione di Atletica Leggera.Il Malignani è stata o il trionfatore nel maschile e il Marinelli nel femminile, per quello che riguarda le scuole superiori, mentre per le medie inferiori Uccellis e Valussi hanno guadagnato la medaglia d’oro. Nota di merito però per la scuola media di Paluzza, che con una squadra mista si è piazzata con il secondo tempo assoluto.

Il pomeriggio, con l’intrattenimento dello showman e speaker radiofonico udinese Andrea Pellizzari, è stato il turno dei piccoli atleti e degli amanti degli animali. 500 i bambini iscritti alla MiniRun, che ha preso il via alle 16.00. I piccoli si sono assiepati alla partenza, e poi sono partiti in maniera ordinata cercando di non causare incidenti nelle strettoie. Il percorso si diramava lungo via Manin, via della Prefettura, via Marinelli, via Vittorio veneto, piazzetta Beato Bertrando, piazza Duomo, via Stringher, via Savorgnana e via Cavour, per poi finire nuovamente in piazza Libertà. Il gruppo più numeroso quello della scuola elementare Nievo, con ben 106 bimbi iscritti alla corsa.  In buon numero anche i bimbi della Keep Moving, 53. Mentre il terzo gruppo più numeroso, con 31 bimbi podisti, è stato quello dei ‘Genitori in Onda’. Il bimbo iscritto arrivato da più lontano è stato Stefano Quadretti, arrivato da Rovigo.

Affollata e rumorosa anche la Corsa con il Cane, con ben 280 iscritti. Cani e padroni si sono assiepati alla partenza, entusiasti e anche impegnati a controllare i propri amici a 4 zampe, scatenati data la vicinanza a tanti simili. Bastardini piccoli e grandi e quattrozampe dalle più diverse provenienze e razze si sono mischiati, annusati e a volte anche azzuffati prima dello start. Ammiratissimi tutti: giganteschi levrieri irlandesi, samoiedo, golden retriever, labrador, pastori del bernese, akita, carlini, bassetthound e tantissimi altri. Velocissima anche questa gara, con i primi che hanno tagliato il traguardo dopo soli 3 minuti scarsi. In prima fila i cani da slitta – fuori gara – della scuola sleddog di Ararad Khatchikian. Ma sono stati tanti anche i cani della cooperativa Chichibio, che svolgono attività di pet therapy in scuole, case di riposo e centri di tutta la provincia. Il gruppo più numeroso è stato quello dei levrieri radunati sotto il nome di Scooby Italia.

Finite le gare c’è stato spazio per la sfilata del Palio dei Borghi, con tamburi e figuranti in costume, che hanno dato un tocco medioevale al centro di Udine con gonfaloni e tamburi festanti.

partenza

La domenica è iniziata ben presto: i corridori hanno affollato il centro di Udine già un’ora prima del via, fissato alle 9.30. Al nastro di partenza si sono assiepati i top runner di questa edizione, insieme con i corridori U19 e U23 partecipanti all’international match race targato Fidal.

Dietro di loro circa 1.700 podisti più o meno affermati, tutti accomunati dalla voglia di correre insieme per le vie del centro di Udine e Tavagnacco. Già dai primi chilometri la gara maschile è stata combattuta fra i due keniani, Kirui e Kurgat, incalzati dall’azzurro Pertile. Fra le donne in testa da subito Laila Soufyane, con la friulana Micaela Bonessi e la keniana Jane Wanja nel ruolo di guastatrici. Kurgat e Kirui, i due atleti degli altipiani si sono subito piazzati in testa al gruppone, con Pertile in scia a tenere il passo. Al quindicesimo chilometro Kurgat molla il colpo, Pertile rimane attaccato a Kirui.

All’ultimo chilometro l’azzurro, settimo ai recenti Europei di Zurigo, pensa al primato e sferra l’attacco, nel tentativo di essere il primo italiano a vincere la Mezza maratona di Udine. Kirui non molla ma è proprio l’azzurro a tagliare il traguardo per primo dopo 1h04’48”, fra gli applausi scroscianti della folla accorsa in centro storico. A pochissima distanza Kirui, l’altleta keniano, arriva secondo a due metri dall’italiano. Terzo l’altro keniano Kurgat, con 1h06’44.

Ruggero Pertile visibilmente soddisfatto dopo l’arrivo: “Sono felicissimo di avere vinto come primo italiano a Udine. Ho avuto qualche difficoltà all’inizio penso per l’umidità, ho tenuto duro e poi ce l’ho fatta. Vorrei continuare a essere un atleta professionista fino al 2016, ma ho 40 anni e spero di cedere il testimone a qualche giovane che spero di crescere insieme al tecnico nazionale Magnani”.

pertile

Laila Soufyane, campionessa italiana sui 10 km su strada ad Isernia invece parte in testa fin dal primo metro di gara e conduce fino alla fine, tagliando il traguardo dopo 1h13’20. Senza gara la mezza femminile visto il distacco con le atlete che l’hanno seguita: la seconda, Jane Wanja è arrivata dopo 1h 17’50. Terza la portacolori dell’AMU Micaela Bonessi, dopo 1h20’21. All’arrivo ha commentato così la sua gara: “Ho sofferto moltissimo oggi, già dal decimo chilometro nonostante la partenza sia stata tranquilla. Volevo anche ritirarmi ma siamo a Udine, la mia città che fa così tanto per me. Ho pensato ai miei concittadini e soprattutto al Progetto Autismo FVg del quale sono testimonial, sono arrivata al traguardo per loro”.

I primi tre regionali a tagliare il traguardo sono stati Francesco Nardone della Gemonatletica, settimo, con 1h11’24; Carlo Spinelli, quattordicesimo, con 1h14’28; terzo Giuseppe Di Stefano della Livenza Sacile con 1h14’33.
Fra le donne oltre a Micaela Bonessi, seconda classificata, della regione sono arrivate quarta Erika Bagatin del gruppo Santarossa Brugnera con 1h23’55. Sesta Paola Mariotti della Friulintagli con 1h25’44.

Curiosi anche i dati che provengono dal registro delle iscrizioni: i più anziani a correre sono stati Ezio Pravisani con 75 anni e Flora Civiletti con 65. Giovanissimi invece Alessandro Giacobazzi, con 18 anni e Christine Santi con 19. La gara come sempre è stata aperta dagli atleti diversamente abili con cicloni e handbike. Primo si è classificato Mauro Cattai dopo 36’55. Secondo Crisitano Picco in 40’20. Terzo Lorenzo Prelec in 40’23. Unica donna in gara Rosanna Menazzi che ha chiuso in 53’37.

gruppoINTERNATIONAL MATCH RACE. I primi a tagliare il traguardo però sono stati i ragazzi Under 19 dell’International Match Race targato FIDAL. L’incontro ha visto le squadre di Italia, Francia e Serbia competere sulla distanza dei 10 chilometri. La gara dedicata agli Under 19 ha visto trionfare Omar Guerniche (campione italiano allievi nel 2012 ma quest’anno secondo ai campionati italiani di Mezza e di cross) con il tempo di 31’06. Intervistato dopo l’arrivo Guerniche era visibilmente soddisfatto: “Non è il mio miglior tempo ma da quest’inverno sono in crescita costante e sono molto felice della mia vittoria di oggi. Io e il mio compagno di squadra di oggi Giacobazzi ci giochiamo tutti i titoli giovanili in palio”. Secondo il francese Mehdi Frere con 31’14 seguito dal compagno di squadra Emmann Roudolff con 31’16. Anna Stefani, l’altoatesina e campionessa italiana juniores in carica sui 5.000 metri si è aggiudicata la gara U19 femminile con 36’48. “Mi è piaciuta tanto questa gara – il suo commento a caldo – ed è stato molto bello. Abbiamo una bella squadra, ci siamo anche aiutate durante la gara”. Seconda l’altra azzurra, Chrisitne Santi, in 37’05, seguita dall’altra portabandiera Linda Benigni con 37’13. La gara Under23 di mezza maratona ha visto un nuovo trionfo azzurro: Michele Cacaci ha chiuso in 1h’08’09 i 2i chilometri, seguito da Italo Quazzola (1h10’08), arrivato tenendo per mano l’altro italiano Abdelmjid Ed Derraz (stesso tempo). Fra le ragazze affermazione francese: prima Jacqueline Gandar (1h17’21), seconda Cecile Jarousseau (1h18’45) e terza Anais Sabrie (1h19’30). Soddisfatto l’accompagnatore d’eccezione della compagine azzurra, l’olimpionico di Atene 2004 Stefano Baldini: “I nostri ragazzi hanno fatto le loro migliori prestazioni dell’anno. Anche chi è stato in difficoltà ha sprintato fino all’ultimo metro, ha capito l’importanza della maglia azzurra. Sono felice non tanto per le vittorie in sé ma soprattutto per lo spirito della squadra, ovvero quello di chi tiene a essere parte della nazionale. I nostri ragazzi sono giovani e hanno ancora una vita sportiva davanti”.

STAFFETTA. La gara è stata vinta da Anna Incerti e e Deborah Toniolo, con il tempo di 1h 14’ 53’’. Al secondo posto Francesca Dessi e Giulia Trombetta con 1h 27’ 50’’. Al terzo posto Sandro De Infanti e Cesare Morassut 1’ 28 56’’. Il commento di Anna Incerti: “Io, Toniolo e Console dall’europeo 2006 siamo la squadra di mezza maratona Italia. Mi sono divertita con Debora. Il 5 ottobre sarò a Lisbona a correre la mezza, e vorrei correre un’altra maratona da qui a fine anno”.

PALIO DEI BORGHI. Il trofeo dedicato ai borghi storici ideato dalla Confcommercio è stato vinto da Borgo San Lazzaro, con i corridori Carlo Spinelli e Paola Mariotti, con un tempo totale di 2h40’13. Secondo Borgo Villata con Pietro Farina e Elisa Nubiani in 3h15’04. Al terzo posto Borgo Poscolle, con Filippo Bertossi e Cinzia Canderan, col tempo complessivo di 3h38’ 36’’.

STRAUDINE. Alle 11 la StraUdine ha visto la partenza più di 1.000 coloratissimi atleti pronti ad una corsa non competitiva da poco più di 7 chilometri. Fra tutti anche i ragazzi partecipanti alla StraSingle e gli amanti della camminata nordica, dotati di bastoncini.
Sotto il tendone allestito da alpini e protezione civile in piazza Duomo per tutti pastaparty finale, compresi amici, tifosi e simpatizzanti. Con l’intrattenimento di Andrea Pellizzari sono stati estratti anche premi garantiti dai vari sponsor.

Premiazioni

Cari amici, non prendete impegni. Il prossimo sabato 4 ottobre scatta l’ora delle premiazioni.
Alla 15° Maratonina di Udine, molti sono gli atleti per passione che si sono distinti.. Sono quelli che amano la corsa, quelli che rubano il tempo a famiglia e lavoro, per allenarsi, ed essere così protagonisti sulle strade di Udine.
E’ per questo che l’ASD Maratonina Udinese, ormai da diversi anni dedica loro una cerimonia di premiazione, per valorizzare al meglio il loro impegno e i loro risultati sportivi.
La cerimonia di premiazione, con inizio alle ore 17, si svolgerà all’interno della sala Valduga della Camera di Commercio di Udine.
Tutte le categorie SENIOR maschili e femminili e le categorie DISABILI e le squadre che si sono distinte partecipando alla staffetta 10k+10k riceveranno il meritato riconoscimento.
In allegato la classifica assoluta della 15° Maratonina di Udine: premiazioni.pdf.

Premiazioni della 15a Maratonina di Udine

Cari amici, GRAZIE a TUTTI! A chi ha corso, a chi ha applaudito, a chi a fatto si che la due giorni di eventi appena trascorsi, siano stati un successo.
Ma la 15a Maratonina di Udine non finisce qui. Per dare il giusto risalto alle imprese degli atleti per passione, le premiazioni dell’ edizione appena conclusa, si svolgeranno alla sala Valduga presso la camera di commercio.
L’appuntamento è per il 4 ottobre alle ore 17.00. Non mancate!

Le clamorose novità della vigilia

Le clamorose novità della vigilia

Anna Incerti con Debora Toniolo a Udine correranno la staffetta 10k+10k. Pertile al via della Maratonina con un sogno: primo italiano a vincere.

Anna Carmela Incerti Debora TonioloLa Maratonina di Udine giorno dopo giorno riserva clamorose novità. Le neo campionesse d’Europa di maratona a squadre Anna Carmela Incerti e Debora Toniolo saranno infatti al via della staffetta 10k + 10k che si correrà in contemporanea alla Maratonina e il cui passaggio di testimone avverrà a Colugna. La Incerti affronterà la frazione finale per ricevere in piazza Libertà l’applauso dei suoi “concittadini” di adozione: i friulani.

Ruggero PErtileLa seconda notizia che tecnicamente può attirare ancor di più l’attenzione di addetti ai lavori e sportivi è quella della partecipazione di Ruggero Pertile, dell’Assindustria Padova, alla Maratonina.
“Ruggero sta bene e viene a Udine per correre forte – ha dichiarato il suo manager Marcello Magnani -. Lo farà alla luce del bell’Europeo che ha disputato da gregario di lusso (6° posto dopo aver a lungo lavorato per la squadra e per Daniele Meucci)”.
“La decisione tardiva di correre qui e è dipesa dalla scelta di Ruggero su quale maratona affrontare in autunno – ha proseguito Magnani -. In ballo c’erano infatti le Maratone di Torino e Venezia. Se avesse scelto Venezia la preparazione in altura era programmata da metà settembre a metà ottobre, quindi niente Udine. Ha optato per Torino, e Udine cade a pennello. Pertile è una garanzia assoluta in fatto d’affidabilità. Ha ricordi forti a Udine, città che lo ha sempre accolto a braccia aperte e dove nel 2007 con la maglia azzurra dei Campionati del mondo di mezza maratona siglò il suo personal best: 1h02’17’’.
Pertile ha infatti un sogno: essere il primo italiano a rompere l’egemonia del Kenia alla Maratonina di Udine. Per farlo dovrà vedersela con una schiera di africani: dal Kenia Robert Kipkoech Kirui, 22enne emergente; Gideon Kiplagat Kurgat, esperto e talentuoso e David Kiplagat Tum; dall’Uganda Simon Rugut e James Kibet assetati di gloria. Sono corridori bravi ma non paragonabili a mostri come Geoffrey Mutai, Benson Barus o Patrick Ivuti. Potrebbe anche succedere e Udine e i friulani dovranno recitare una parte fondamentale per assieparsi a bordo strada a incoraggiare l’atleta in quella che appare un’impresa clamorosa.

pettorale Silvia GobbatoLa StraUdine Erp nel segno di Silvia.

Sarà ricordata così Silvia Gobbato, la giovane ragazza uccisa un anno fa lungo l’ippovia del Parco del Cormor. Tutti i partecipanti della stracittadina avranno un pettorale con un fiocco rosso per ricordare un “giovane fiore spezzato” e parte del ricavato sarà devoluto alle associazioni contro la violenza sulle donne.

MiniRun Despar, Corsa con il Cane, Nordic Walking.

Andrea PellizzariSabato 20 sarà la volta della Minirun Despar con tutti i bimbi pronti a correre sul nuovo percorso di 1 km e subito dopo potranno replicare con l’amico fedele a “quattrozampe motrici”. Infatti sarà il momento della Corsa con il cane. Domenica dopo la partenza della 15^ Maratonina Internazionale Città di Udine e della sfida tra le nazionali giovanili di Italia, Francia e Serbia, sarà dato il via alla StraUdine Erp insieme alla Nordic Walking in collaborazione con Keep Moving e alla SingleRun, quest’ultima dedicata alla ricerca dell’anima gemella. L’amico Andrea Pellizzari già delle Iene sarà lo splendido “mattatore” della due giorni udinese.

L’Amway Active Tour arriva a UDINE per la XV MARATONINA CITTÀ DI UDINE

fotoNutriliteNUTRILITE by Amway sponsor ufficiale della manifestazione

L’Amway Active Tour, un calendario di eventi sportivi in tutta Italia sponsorizzati da NUTRILITE™, brand numero uno al mondo nella produzione di vitamine e integratori alimentari1, arriva a Udine il 20 e 21 settembre per la XV MARATONINA CITTÀ DI UDINE.
I prodotti NUTRILITE sono distribuiti in esclusiva da Amway, leader mondiale nella Vendita Diretta, i cui incaricati saranno presenti durante tutta la manifestazione con uno stand dedicato alla promozione di principi quali l’importanza di uno stile di vita attivo e di una corretta alimentazione.
Gli esperti Amway saranno inoltre a disposizione per distribuire materiale informativo, al fine di ricevere consigli personalizzati e migliorare così le proprie abitudini alimentari.
Gli integratori alimentari NUTRILITE per lo sport, in particolare NUTRILITE Strive+™, saranno offerti a tutti i partecipanti nei punti di ristoro lungo il percorso e distribuiti gratuitamente a tutti gli spettatori della maratona presso lo stand dell’Amway Active Tour.
Per maggiori informazioni visita la Team NUTRILITE Online Community:
www.teamnutrilite-community.eu/it/

Insieme a ERP nella corsa contro i rifiuti

Insieme a ERP nella corsa contro i rifiuti
Ricicliamo insieme i rifiuti elettrici, elettronici e le pile esauste!
Invitiamo tutti a portare tali rifiuti (max 5 kg) al gazebo di ERP per un loro corretto smaltimento.
In regalo un utile gadget da corsa!
Si possono portare: pile stilo, mini-stilo, cellulari, radioline, phon, PC, ferri da stiro, ecc.
www.erp-recycling.it

Artisti nell’Ospitalità

Astoria Hotel Italia (4 stelle – nel centro storico della città) e Hotel Friuli (3 stelle – a pochi passi dal centro storico e facilmente raggiungibile) offrono uno sconto del 10% agli iscritti alla gara. Tutte le informazioni nel pdf allegato: scontoHotel.pdf

Il 21 settembre Bonessi e BLS Run Team

Il 21 settembre Bonessi e BLS Run Team

Una carriera piena di ostacoli fino alla maglia azzurra a Chiba in Giappone
Micaela Bonessi prepara la seconda Maratonina: all’esordio nel 2009 corse in 1h18’46”

bonessi250Laureata con 110 e lode in politica del territorio all’Università degli studi di Trieste, la 34enne Micaela Bonessi, portacolori dell’Associazione Maratonina Udinese e specialista dei 3 mila metri siepi, ritorna a correre la mezza maratona e lo farà ancora nella corsa udinese del prossimo 21 settembre. L’atleta originaria di Ipplis, dopo una lunga e soddisfacente carriera agonistica passata tra pista e cross, a difesa dei colori della Libertas Udine, dell’Atletica Alto Friuli, dello Sterzing di Vipiteno, della Maratonina Udinese, un anno in prestito al Runner team 99 di Volpiano e il ritorno quest’anno alla Maratonina Udinese, si rimette dunque a calcare le strade, che probabilmente sarà il settore dove si dedicherà con maggior intensità da qui al futuro. Campionessa regionale in carica nella corsa campestre, detentrice del primato regionale sui 3 mila siepi (10’01”49), eletta atleta triveneta dell’anno 2010, un bagaglio di esperienze importanti anche nelle competizioni nazionali, seconda a Torino 2011 sui 3 mila siepi agli italiani e nello stesso anno argento ai tricolori indoor sulla stessa distanza ad Ancona, ha vinto con il personale di 9’18”76 sui 3 mila metri il meeting internazionale Idda e ha indossato per due volte la maglia azzurra ai campionati mondiali di corsa su strada a staffetta nel 2007 e nel 2010 a Chiba (Giappone) all'”Hanji Aoki Cup International Chiba Ekiden”.
L’atleta guarda al futuro con ottimismo e si appresta a disputare la seconda maratonina dell’anno. A Brugnera in primavera corse la distanza in 1h17’55” (seconda sul podio) e si prefigge di migliorare ancora il proprio limite. “Sarà la prima tappa di un percorso autunnale – ha detto la Bonessi – in cui mi dedicherò alle mezze maratone”.

BLSComunicato stampa
Alla Mezza di Udine anche il neonato BLS Run Team, gruppo legato alla Lega Friulana per il Cuore

Fb_SeidiudineseJPG
Ci sarà anche il gruppo Bls-Run Team, nato alcuni mesi fa in collaborazione con la “Lega Friulana per il Cuore”, alla prossima Maratonina Città di Udine. La Lega, presieduta dal dottor Fausto Borghi, ha pienamente condiviso l’iniziativa del gruppo, appoggiandola con entusiasmo. Bls sta per Basic Life Support, acronimo che contraddistingue le “manovre di supporto delle funzioni vitali di base”, da qui il nome del gruppo, che è composto da un manipolo di runners che, per mestiere, passione o cultura, sono abilitati alle manovre di rianimazione e defibrillazione.
Muniti di regolare tessera Fidal 2014 con varie società sportive regionali di appartenenza, alcuni lo fanno per mestiere, altri sono dei semplici volontari addestrati. Al di là di questo, tutti sono in grado di riconoscere e gestire precocemente i problemi derivanti da un eventuale arresto cardiaco.
L’obiettivo del gruppo di Gianni Stelitano, appassionato podista dell’Atletica 2000 Codroipo, è quella di portare a correre nelle varie competizioni i suoi ragazzi, riconoscibili da maglia e palloncini “dedicati” e che, in caso di bisogno, abbandonano la gara per soccorrere chi è in difficoltà.