Anna Incerti con Debora Toniolo a Udine correranno la staffetta 10k+10k. Pertile al via della Maratonina con un sogno: primo italiano a vincere.

Anna Carmela Incerti Debora TonioloLa Maratonina di Udine giorno dopo giorno riserva clamorose novità. Le neo campionesse d’Europa di maratona a squadre Anna Carmela Incerti e Debora Toniolo saranno infatti al via della staffetta 10k + 10k che si correrà in contemporanea alla Maratonina e il cui passaggio di testimone avverrà a Colugna. La Incerti affronterà la frazione finale per ricevere in piazza Libertà l’applauso dei suoi “concittadini” di adozione: i friulani.

Ruggero PErtileLa seconda notizia che tecnicamente può attirare ancor di più l’attenzione di addetti ai lavori e sportivi è quella della partecipazione di Ruggero Pertile, dell’Assindustria Padova, alla Maratonina.
“Ruggero sta bene e viene a Udine per correre forte – ha dichiarato il suo manager Marcello Magnani -. Lo farà alla luce del bell’Europeo che ha disputato da gregario di lusso (6° posto dopo aver a lungo lavorato per la squadra e per Daniele Meucci)”.
“La decisione tardiva di correre qui e è dipesa dalla scelta di Ruggero su quale maratona affrontare in autunno – ha proseguito Magnani -. In ballo c’erano infatti le Maratone di Torino e Venezia. Se avesse scelto Venezia la preparazione in altura era programmata da metà settembre a metà ottobre, quindi niente Udine. Ha optato per Torino, e Udine cade a pennello. Pertile è una garanzia assoluta in fatto d’affidabilità. Ha ricordi forti a Udine, città che lo ha sempre accolto a braccia aperte e dove nel 2007 con la maglia azzurra dei Campionati del mondo di mezza maratona siglò il suo personal best: 1h02’17’’.
Pertile ha infatti un sogno: essere il primo italiano a rompere l’egemonia del Kenia alla Maratonina di Udine. Per farlo dovrà vedersela con una schiera di africani: dal Kenia Robert Kipkoech Kirui, 22enne emergente; Gideon Kiplagat Kurgat, esperto e talentuoso e David Kiplagat Tum; dall’Uganda Simon Rugut e James Kibet assetati di gloria. Sono corridori bravi ma non paragonabili a mostri come Geoffrey Mutai, Benson Barus o Patrick Ivuti. Potrebbe anche succedere e Udine e i friulani dovranno recitare una parte fondamentale per assieparsi a bordo strada a incoraggiare l’atleta in quella che appare un’impresa clamorosa.

pettorale Silvia GobbatoLa StraUdine Erp nel segno di Silvia.

Sarà ricordata così Silvia Gobbato, la giovane ragazza uccisa un anno fa lungo l’ippovia del Parco del Cormor. Tutti i partecipanti della stracittadina avranno un pettorale con un fiocco rosso per ricordare un “giovane fiore spezzato” e parte del ricavato sarà devoluto alle associazioni contro la violenza sulle donne.

MiniRun Despar, Corsa con il Cane, Nordic Walking.

Andrea PellizzariSabato 20 sarà la volta della Minirun Despar con tutti i bimbi pronti a correre sul nuovo percorso di 1 km e subito dopo potranno replicare con l’amico fedele a “quattrozampe motrici”. Infatti sarà il momento della Corsa con il cane. Domenica dopo la partenza della 15^ Maratonina Internazionale Città di Udine e della sfida tra le nazionali giovanili di Italia, Francia e Serbia, sarà dato il via alla StraUdine Erp insieme alla Nordic Walking in collaborazione con Keep Moving e alla SingleRun, quest’ultima dedicata alla ricerca dell’anima gemella. L’amico Andrea Pellizzari già delle Iene sarà lo splendido “mattatore” della due giorni udinese.

Share This

Condividi

Share!