E’ grande Italia alla quindicesima edizione della maratonina. Gli atleti azzurri sono protagonisti sulle strade di Udine. Il primo italiano, dopo 15 edizioni, ad aggiudicarsi la gara udinese è Ruggero Pertile. L’atleta padovano, infatti taglia per primo il traguardo in piazza Libertà, dopo un’emozionante duello in volata con l’atleta keniano Kirui Robert Kipkoech, che deve accontentarsi del secondo posto. Buon terzo un altro atleta proveniente dal kenia, Kurgat Gideon Kiplagat. Non c’è bisogno della volata, in campo femminile, perché una sorridente Laila Soufyane giunge prima indisturbata al traguardo. Il podio, poi si tinge ancor più di tricolore, perché sul terzo gradino del podio sale Micaela Bonessi. Grandi applausi per l’atleta friulana, che difende proprio i colori della Maratonina Udinese. Tra le due atlete azzurre, seconda sul traguardo l’atleta del kenia Jane Wanja. Le grandi emozioni sulle strade di Udine non finiscono qui, le nazionali giovanili di Italia, Francia e Serbia infatti si sfidano su percorso di 21,097 km e 10,00 km. E’ ancora Italia, quindi, perché gli atleti azzurri risultano vincitori della gara riservata agli under23. E l’inno di Mameli risuona in piazza Libertà.

Share This

Condividi

Share!